Prossimi eventi

Aggiornamenti Email

Inserisci il tuo indirizzo email per ricevere gli aggiornamenti dei nuovi articoli pubblicati direttamente nella tua casella di posta elettronica!

Unisciti a 170 altri iscritti

Author Archives: livia

Programma delle conferenze e delle riunioni: primo trimestre 2022/2023

Associazione Ecologica Romana (A.E.R.) e Scienza Verde presentano le attività per il trimestre ottobre-dicembre 2022.

L’inizio degli incontri dell’associazione è alle ore 15,30 (salvo dove diversamente indicato) con le comunicazioni ai soci delle eventuali novità decise dal consiglio direttivo. Le conferenze iniziano come sempre alle ore 16 (salvo dove diversamente indicato) e terminano alle ore 17,30. Per il mese di ottobre e novembre ci saranno solo 4 conferenze in programma intervallate nei restanti giovedì da visite o passeggiate a carattere botanico e archeologico. Si consiglia l’uso della mascherina.

 

  • 6 ottobre

Centro visite- ore 15,30 Apertura dell’anno sociale. Iscrizione dei soci. Presentazione del programma.  ore 16- Dott. Luigi Plos ” Luoghi segreti a due passi da Roma”.

  • 13 ottobre
 Centro visite- ore 16- Dott. Stefano Marzullo” Giardinaggio: lavori in autunno”
  • 20 ottobre

Aranciera-ore 16- Prof.Franco Bruno ” Effetti dei cambiamenti del clima sulle specie forestali italiane”

  • 27 ottobre

Centro visite- ore 16- Dott.ssa Miriam Lorenzani ” Olii essenziali : il profumo del benesere”

  • 3 novembre
Aranciera- ore 16- Dott. Luca Recchiuti ” Le piante tropicali”
  • 10 novembre
Aranciera- ore 16- Prof. Franco Tassi ” L’Italia schiacciata tra siccità e alluvioni: proteggiamo il manto verde della Terra”    
  • 17 novembre
(titolo da definire)
  • 24 novembre

Centro visite- ore 16- Dott. Giovanni Buccomino “Il giardino paradiso del mondo” le piante da giardino: Mesopotania, Egitto e antica Grecia

  • 3 dicembre
 Gita al museo dell’ olio e alla chiesa di s Donato.- Castelnuovo di Farfa.
  •  15 dicembre
Aranciera- ore 16- dott. Stefano Giovanardi ( titolo da definire)
  • — gennaio

 

  • — gennaio
 
  • — gennaio

 

  •  

 

  •  
 
  •  
 
  •  
 
  •  

 

  •  

Concorso fotografico “Ezio Pellegrini” 2022

Sono qui presentate le foto vincitrici del concorso fotografico 2022.

  • 1° classificata: “Ehi… ci sono anch’io” di Roberto Grassetti
Ehi ci sono anche io di Roberto Grassetti

“Ehi! … ci sono anche io” di Roberto Grassetti

 

L'olivo barboncino di Ornella Chiarenza

“L’olivo barboncino” di Ornella Chiarenza

La perfetta simmetria del cardo asinino di Carla Tozzi

“La perfetta simmetria del cardo asinino” di Carla Tozzi

Quasi da mangiare di Franco Rosati

“Quasi da mangiare” di Franco Rosati

Pronti a esplodere di Marina Zincone

“Pronti a esplodere” di Marina Zincone

Ecco le foto di questa edizione.

“La flora artica e l’orto botanico più a nord del mondo“ di Andrea Lezzi

La flora islandese è caratterizzata dallo svilupparsi in una regione interamente vulcanica, posta poco sotto il circolo polare artico.

Svartifoss

A causa di ciò in Islanda non sono presenti alberi autoctoni ed i pochi che sono presenti sono stati piantati dall’uomo e vegetano in condizioni estreme.

Sono invece presenti muschi e licheni che colonizzano le colate laviche,fiori ed arbusti che riescono a vegetare nella bella, seppur corta, stagione estiva essendo il suolo per la maggior parte dell’anno coperto dalla neve.

Flora islandese

Esempio ne è il fiore nazionale islandese, il Camedrio alpino (Dryas octopetala).

 Camedrio alpino Dryas octopetala Rosacee Islanda

Il paesaggio è caratterizzato inoltre da enormi ghiacciai perenni il più imponente dei quali è il Vatnajokull che copre l’8% della superficie della nazione.

Vatnajokull 8% superficie Islanda

Tali ghiacciai formano imponenti cascate.

 Godafoss

L’Orto Botanico di Akureyri è l’orto botanico più a Nord del mondo trovandosi a soli 100 Km dal circolo polare artico ed è visitabile solo da giugno a settembre.

È stato aperto come primo parco pubblico islandese nel 1912 e come orto botanico nel 1957; vi si trovano 7000 piante di cui 400 viventi nella flora islandese.

Saxifraga nivalis Sassifragacee Circolo polare artico

Oltre alla flora artica sono presenti piante dalle zone montuose di tutto il mondo.

Sedum stenopetalum Crassulacee Montagne rocciose ColoradoPulsatilla albana Ranuncolacee Caucaso N Turchia Arnebia pulchra Boraginacee Caucaso Primula denticulata Primulacee Afghanistan SE Tibet

Vicino al geiser di Stokkur è presente l’orchidea autoctona islandese Platanthera hyperborea.Stokkur Platanthera hyperborea, Orchidacee, Islanda

 

Programma delle conferenze e delle riunioni: secondo trimestre 2021/2022

Associazione Ecologica Romana (A.E.R.) e Scienza Verde presentano le attività per il trimestre ottobre-dicembre 2021.

L’inizio degli incontri dell’associazione è alle ore 15,30 (salvo dove diversamente indicato) con le comunicazioni ai soci delle eventuali novità decise dal consiglio direttivo. Le conferenze iniziano come sempre alle ore 16 (salvo dove diversamente indicato) e terminano alle ore 17,30. Per il mese di ottobre e novembre ci saranno solo 4 conferenze in programma intervallate nei restanti giovedì da visite o passeggiate a carattere botanico e archeologico. Obbligatorio l’uso della mascherina e del Green-pass dove necessario.

 

  • 4 febbraio

Appuntamento alle 10,30 , presso l’Orto Botanico di Roma. Dott. Stefano Marzullo, “ Evoluzione delle piante: dai muschi alle conifere“.

  • 11 febbraio
Appuntamento alle 11,30, presso l’Orto Botanico di Roma. Dott.ssa Flavia Calò,      “ Progettazione e realizzazione di un’aiola tematica: consigli pratici “
  • 17 febbraio

Ora da definire, presso Villa Torlonia. Dott.ssa Elvira Imbellone, “Passeggiata botanica e visita alla Serra Moresca“.

  • 24 febbraio

Appuntamento alle 16, presso l’Orto Botanico di Roma. Dott. Andrea Lezzi, “La flora artica e l’orto botanico più a nord del mondo“.

  • 3 marzo
ore 15 Visita alla sede della Società Geografica Italiana. Roma
  • 10 marzo
Ore 10 Visita condotta da Maria Franca Valeri alla Chiesa Nuova e a s.Andrea della Valle.            
  • 17 marzo
ore16 Dott. Miriam Lorenzani, “Ecopsicologia: Riscopri la tua vera natura”. Aranciera Orto Botanico di Roma.
  • 24 marzo

ore 16 Prof. Franco Bruno, “Amori e inganni tra le piante. Tecniche di sopravvivenza”.

  • 31 marzo
ore 16 Prof. Franco Tassi, “Meraviglie sconosciute del Microcosmo”.
  •  07 aprile
ore 15,30 Scambio dei semi e delle piantine. Ore 16 Arch.Silvia Cioli, “Orti urbani e cittadinanza attiva”.
  •  14 aprile

ore 15 Passeggiata botanica in Caffarella condotta da dott. Giovanni Buccomino.

Appuntamento a Largo Tacchi Venturi.

  •  21 aprile
ore 16 Prof. Giulia Caneva e dott. Simona Verrazzo- Presentazione libro: Un paniere di frutta dedicato al Bel Sesso.
  •  28 aprile

ore 15,30 Scambio dei semi e delle piantine. Ore 16 Dott. Paco Donato,”Hanami: il giardino giapponese dell’Orto botanico di Roma”.

  •  5 maggio

ore 16 Assemblea dei soci. Rinnovo del Consiglio direttivo. Concorso fotografico.

  •  12 maggio
 ore 15,30 Dott. Antonello Santelli,” Le rose tutto quello che bisogna sapere, dalla coltivazione alle notizie storiche”. Appuntamento ad ingresso Roseto in via di Valle Murcia 6.
  •  19 maggio
 ore 16  Dott. Marco Stefanelli, ” L’orto in balcone”.
  •  21 maggio
 Dott. Daniele Petrucci, Visita guidata al parco di Palazzo Chigi di Ariccia
  •  26 maggio

ore 16 Dott.ssa Alessandra Celant , ” Recenti scoperte archeobotaniche dal mondo sommerso”.

  •  

Stefano Giovanardi, “Il Pianeta B”

Potete leggere e scaricare da qui la presentazione del 18 novembre 2021 tenuta presso la nostra associazione da Stefano Giovanardi.

Programma delle conferenze e delle riunioni: primo trimestre 2021/2022

Associazione Ecologica Romana (A.E.R.) e Scienza Verde presentano le attività per il trimestre ottobre-dicembre 2021.

L’inizio degli incontri dell’associazione è alle ore 15,30 con le comunicazioni ai soci delle eventuali novità decise dal consiglio direttivo. Le conferenze iniziano come sempre alle ore 16 e terminano alle ore 17,30. Per il mese di ottobre e novembre ci saranno solo 4 conferenze in programma intervallate nei restanti giovedì da visite o passeggiate a carattere botanico e archeologico. Obbligatorio l’uso della mascherina e del Green-pass dove necessario.

  • 7 ottobre

Apertura dell’anno sociale. Presentazione del programma. Dott. Marco Stefanelli,    “Coltivazioni in vaso”.

  • 14 ottobre
Visita guidata a cura della dott.ssa Maria Franca Valeri,“Chiese di Roma, tesori di arte. Le Basiliche di Santa Pudenziana e Santa Prassede”. Appuntamento in via Urbana 160, all’ingresso di S. Pudenziana.
  • 21 ottobre

Prof.ssa Nietta Sinibaldi Zampaglione, “Breve storia ed uso della canapa“.

  • 28 ottobre

Visita guidata a cura del dott. Giovanni Buccomino al Monumento naturale della Caldara di Manziana (orario da definire).

  • 4 novembre
Dott. Alessandro Donati, “Le piante carnivore“.
  • 11 novembre
Visita guidata a cura della dott.ssa Maria Franca Valeri, “Chiese di Roma, tesori di arte“. L’appuntamento è presso la basilica di Santa Maria Maggiore (orario da definire).                   
  • 18 novembre
Dott. Stefano Giovanardi, “Il Pianeta B“.
  • 25 novembre
Visita guidata al giardino dell’ Istituto del restauro Roma. Posti limitati. Organizzata da Elvira Imbellone che raccoglie prenotazioni.- Rinviata causa maltempo.
  • 2 dicembre
Dott.Roberto Grassetti, ” La lotta biologica”.
  • 9 dicembre
Dott.ssa Luisa Romandini ” Le antiche Spezierie”
  • 16 dicembre

Assemblea dei Soci. Rinviata a Gennaio 2022.

   
 

 

 

 

   
   
  •  

“Lavande: profumate distese viola. Le ultime scoperte” di Andrea Lezzi

La conferenza verte sulla lavande, piante appartenenti alla famiglia delle Lamiacee, che comprendono 39 specie diverse.
L’areale delle lavande spontanee spazia dal bacino del Mediterraneo, sia europeo sia africano, fino al Portogallo, alle isole Canarie ed a Capo Verde, ai paesi del Corno d’Africa, dall’Arabia Saudita fino all’India ed al Pakistan.
In Italia sono presenti 5 specie: Lavandula angustifolia, latifolia, dentata, stoechas e multifida.
 
Lavandula angustifolia

Lavandula angustifolia

 
Lavandula dentata

Lavandula dentata

 
Lavandula stoechas

Lavandula stoechas

 
La maggior parte delle lavande vive su suolo calcareo, fa eccezione la lavanda stoechas che predilige terreno acido. Tutte amano il sole ed il caldo.
La maggiore produzione di lavanda in Europa è presente in Provenza sia per la Lavandula angustifolia, quella che fornisce gli olii essenziali migliori, sia per il cosidetto “lavandin”, ibrido tra angustifolia e latifolia che, pur fornendo una produzione molto maggiore risulta di qualità inferiore.
 
Lavandin in Provenza

Lavandin in Provenza

 
Boule de lavande in Provenza

Boule de lavande in Provenza

 
Miele alla lavanda

Miele alla lavanda

 
In Portogallo è presente la Lavandula stoechas pedunculata caratterizzata dalle brattee apicali molto allungate e la Lavandula viridis con fiori bianchi e brattee verdi.
 
Lavandula stoechas pedunculata

Lavandula stoechas pedunculata

 
Lavandula viridis

Lavandula viridis

 
Nelle Canarie sono presenti, tra le altre la Lavandula canariensis e la pinnata.
 
Lavandula canariensis

Lavandula canariensis

 
 
Lavandula pinnata

Lavandula pinnata

 
Sono state poi proiettate varie foto di lavande scattate in vari giardini botanici ed in giardini privati e vivai e le importanti tecniche di potatura nonché le malattie ed i parassiti cui sono soggette.
 
Lavanda in Provenza dopo la potatura

Lavanda in Provenza dopo la potatura

 
Bruco su Lavandula buchii

Bruco su Lavandula buchii

 
Sono infine state mostrate gli utilizzi della lavanda in campo cosmetico, dei profumi e dei suoi usi culinari.
 
Profumo Col di Nava

Profumo Col di Nava

Gelato alla lavanda

Gelato alla lavanda

foglie

foglie

“Lotta biologica e dintorni” di Roberto Grassetti

Cliccando qui è possibile scaricare la presentazione in formato PDF di Roberto Grassetti.

Programma delle conferenze e delle riunioni: secondo quadrimestre 2019-2020

Il Consiglio Direttivo vi presenta il programma delle conferenze del primo quadrimestre. L’inizio degli incontri dell’Associazione è alle ore 15,30 con le comunicazioni ai soci delle eventuali novità decise dal consiglio direttivo. Inoltre si invitano i Soci a collaborare con la Direzione dell’Orto Botanico in tutte le sue attività. Gli incontri possono subire delle variazioni.

  • 6 febbraio

Dott. Stefano Marzullo, “Potature invernali nelle piante ornamentali”.

  • 13 febbraio
Dott.ssa Miriam Lorenzani, “Psicologia ecologica”.
  • 20 febbraio

Dott. Paolo Lavezzo, “Le piante eduli”.

  • 27 febbraio
Dott. Andrea Lezzi, “Le lavande: profumate distese viole. Le ultime scoperte”.
  • 5 marzo
Dott.ssa Flavia Calò, “La foglia: confronti di strategie evolutive, curiosità, adattamenti agli ambienti, variabilità delle forme”.
  • 12 marzo
Rinviata al 14 Maggio.
  • 19 marzo
Dott.ssa Talia Lamanna, “Lucuma. Il dolcificante naturale”- Rinviata..
  • 26  marzo
Dott. Paco Donato, “Il giardino giapponese”.- Rinviata.
  • 9 aprile
Visita guidata a cura della dott.ssa Elvira Imbellone a villa Aldrobrandini di largo Magnanapoli alle ore 15,30.
  • 16 aprile
Dott. Flavio Tarquini, “Ultime scoperte sulla fisiologia vegetale”.
  • 23 aprile

Prof. Giovanni Buccomino, “Le piante nei giardini storici”. 

  • 7 maggio
Dott.ssa Wanda Del Valli, “Piante succulente: utili a migliorare la qualità dell’aria”.
  • 14 maggio

Arch. Beatrice Venturini Sylos Labini, “Storia del giardino: il Rinascimento e Villa d’ Este”.

  • 21 maggio

Assemblea dei soci.

  • 28 maggio

Dott.ssa Alessandra Celant [titolo da definire].

   

Ecco il programma di gite e passeggiate organizzate con l’associazione Scienza Verde:

  • 8 febbraio 2020: Ara Coeli. a cura di Maria Franca Valeri;
  • 7 marzo 2020: duomo di san Giovanni, Scala Santa e battistero, a cura di Maria Franca Valeri;
  • 28 marzo 2020: Velletri e le camelie (in pullman, visita guidata);
  • 2-5 aprile 2020: Stresa e le isole Borromee (prenotazioni chiuse);
  • 18 aprile 2020: Villa Lante a Bagnaia e le peone di Vitorchiano;
  • 9 maggio 2020: Vasanello (il castello Orsini, il giardino medievale e il Borgo dei Vasai);
  • 23 maggio 2020: Ninfa e Norma (in pullman, visita guidata e pranzo);
  • 5-7 giugno 2020: abbazia di san Vincenzo (Rocchetta al Volturno) (corso stanziale di riconoscimento e elaborazione delle erbe con Maria Antonietta Sinibaldi Zampaglione);
  • 20 giugno 2020: Farfa, le gole, la riserva naturale e l’abbazia alto-medievale di san Donato (trekking e picnic).

Concorso fotografico “Ezio Pellegrini” 2020

Sono qui presentate le foto vincitrici del concorso fotografico 2020.

Sezione botanica generale

  • 1° classificata: “Tramonto d’agosto” di Giuseppina Paci
  • 2° classificata: “Capperi… che sbocciatura” di Roberto Grassetti

Sezione “Piante tenaci”

  • 1° classificata: “Intrecci” di Emilia Pomi
  • 2° classificata: “A picco” di Marisa Bruno
"Tramonto d'agosto" di Giuseppina Paci

“Tramonto d’agosto” di Giuseppina Paci

"Capperi... che sbocciatura" di Roberto Grassetti

“Capperi… che sbocciatura” di Roberto Grassetti

"Intrecci" di Emilia Pomi

“Intrecci” di Emilia Pomi

"A picco" di Marisa Bruno

“A picco” di Marisa Bruno